sono interessato a

Associazione culturale Improgramelot  Via Giovanni da Verrazzano, 24 - 42123, Reggio Emilia  -P.I. 02641170358 - C.F. 91169010351

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram

Roberto Rocchi

 

Nel 1997 inizia la sua formazione classica di attore al Teatro San Prospero di Reggio Emilia. Nel 1998 scopre l‟improvvisazione teatrale ed inizia il percorso di formazione con Bruno Cortini, Francesco Burroni, con il regista colombiano Rigoberto Giraldo, con l‟attrice-regista americana Regina Saisi della “True Fiction Magazine” di San Francisco e l’attore francese Philippe Said.
Ha fatto percorsi sulla Commedia dell'Arte con Fabio Mangolini, docente presso la Real Escuela de Arte Dramatico de Madrid; sulla drammaturgia delle storie con Alberto Di Matteo; sul mimo e il movimento scenico con Laura Cadelo; sulla narrazione con Roberto Anglisani e Laura Curino.
Seminari residenziali  sul  “L’attore e l’interpretazione” con l’attore e regista  argentino Cèsar Brie, fondatore del “Teatro de Los Andes” in Bolivia;  “Le possibilità espressive dell’attore creatore” tenuto dall’attore-regista Danio Manfredini, vincitore di 2 premi Ubu;  “Il teatro contemporaneo di Samuel Beckett” tenuto dall’attore Andrea Pangallo e il regista Luciano Colavero, insegnati e collaboratori dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma.
Nel 1999 è fondatore della Scuola d‟improvvisazione teatrale IMPROPONGO LES GRAMELOT dov’è il presidente dal 1999 al 2004, dal 2005 ad oggi ne è il Direttore Artistico.
Dal 2002 è attore/formatore professionista e insegnante di teatro e d‟improvvisazione teatrale, da allora ha partecipato a numerosi spettacoli su testo e Match d‟improvvisazione teatrale nella Categoria Professionisti nelle città di Roma, Firenze, Milano, Brescia, Varese, Bologna, Reggio Emilia.
Protagonista del “Minuetto delle passioni minori” di Ed Brownson all‟interno del Bay One-Acts festival al Teatro del Navile di Bologna, direzione artistica di Nino Campisi. Co-protagonista dello spettacolo “Gioco per due” di Mario Stefanini.
Finalista al Festival Nazionale Cabaret 2005 di Modena con il trio I PROVOCATORI.
Autore e interprete della spettacolo teatrale “Amore e Morte. Vita e imprese di un codardo militante” ispirato da “Love and Death” di Woody Allen con la regia di Angela Burico.
Ideatore ed interprete di Format d'improvvisazione teatrale (Provocazioni Teatrali, Touchè, Buzzer, Articoli di scena, A colpi di teatro, Open Lab, Mefisto,  L’Imputato, Le Officine della Solidarietà).
Come docente aziendale ha effettuato numerosi percorsi formativi per il Ministero della Giustizia, la Regione Emilia Romagna, l’Adecco, la Sammontana, il Centro Servizi PMI, CISL Emilia Romagna, Lombardia e Veneto,.